Parrocchia Santa Maria a Quarto - Bagno a Ripoli

SITO IN COSTRUZIONE

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Benvenuto in Parrocchia

15/05/22 - 5a domenica di Pasqua

E-mail Stampa

5a domenica del Tempo di Pasqua

Amare qualcuno non è solo un forte sentimento,
è una scelta, una promessa, un impegno.
Erich Fromm

«Come io ho amato voi, così amatevi anche voi gli uni gli altri.».
Queste parole sono di una novità assoluta e ci indicano un cammino impervio al di fuori della logica umana, un sentiero da percorrere solo con l’aiuto del Risorto che ci ha salvato a caro prezzo. Bello e profondo è il seguente passo di Alda Merini che ci ricorda come, per crescere, abbiamo bisogno dell’azione salvifica di Cristo.
«Il sogno di Cristo è sangue di tutti coloro che sono stati martirizzati per nulla, per cause impietose, e sono entrati in enormi baratri di sfortuna. Cristo apre le tombe di queste maledizioni terrene e fa scaturire l’albero. L’albero ha sempre le sue radici nella paura e il seme, prima di crescere, impara a morire».
Anche oggi, come ai tempi di Gesù, questo comandamento fa scandalo perché non parla dei doveri rituali o morali che l’uomo ha verso Dio. Dio non è nominato perché può essere amato solo con la realizzazione del suo sogno che è amore per tutto il mondo. È un comandamento nuovo perché l’amore non deriva da variabili dipendenti da particolari situazioni o comportamenti di altre persone: il secondo termine di paragone non può essere che Dio il quale, per la sua stessa essenza, non può fare a meno di amare. È novità, infine, perché è un comandamento che sostituisce tutti gli altri e, per chi lo attua, praticando la stessa capacità divina di amare fino a immolare la vita, si aprono cieli e terre nuove.
«Ama e fa’ ciò che vuoi» è una famosa frase di S. Agostino che non vuole esaltare il sentimento dell’amore, bensì essere un’esortazione alla responsabilità verso il prossimo.
Non a caso questo nuovo comandamento ci è stato consegnato da Gesù come suo unico testamento dopo aver lavato i piedi agli apostoli, quando sapeva che la sua fine era vicina. E noi, Chiesa, lo mettiamo in pratica?
Nel cimitero di Alessano, dove è sepolto don Tonino Bello, è scolpita la frase lapidaria ...apri il file...

foglietto per la Messa pieghevole testi completi messalino calendario liturgico

 

14/05/22 - San Mattia apostolo

E-mail Stampa

San Mattia apostolo

messalino

 

08/05/22 - 4a domenica di Pasqua

E-mail Stampa

4a domenica del Tempo di Pasqua

Tutto ciò che esiste, esiste per l'amore,
e se l'amore non si rivela in tutte le cose,
è soltanto perché noi non vogliamo vedercelo.
L'amore, è l'unica possibilità.
(Thomas Merton)

Thomas Merton, nel suo libro "Nessun uomo è un'isola" afferma: «Nulla, proprio nulla ha senso se non ammettiamo, con John Donne, che: "Nessun uomo è un'isola, in sé completa: ognuno è un pezzo di un continente, una parte di un tutto"». Ogni uomo, spiega, «è una parte di me, perché io sono parte e membro del genere umano. Ogni cristiano fa parte del mio stesso corpo, perché noi tutti siamo membra di Cristo. Quello che faccio, quindi, è fatto per gli altri, con loro e da loro e quello che essi fanno è fatto in me, da me e per me. Ma ad ognuno di noi rimane la responsabilità della parte che egli ha nella vita dell'intero corpo».
Le parole del monaco e mistico Thomas Merton illustrano con chiarezza la prospettiva alla luce della quale si deve interpretare questo brano di Buona notizia: la salvezza è nei rapporti fra le persone. Solo attraverso i rapporti positivi con gli altri, la comunione e la solidarietà è possibile vincere la negatività e la frustrazione determinate da una vita chiusa e piena di solitudine. Dio è dialogo, relazione e comunità, e Gesù, con la sua parola e vita, in maniera molto concreta, ha cresciuto un gruppo di persone capaci di relazioni orientate alla collaborazione per restaurare un mondo deteriorato dall'uomo.
Al seguito di Gesù i credenti aspettano il Dio che viene imparando dal Maestro a intessere relazioni positive fra loro e con quelli che sono lontani.
Alla luce di questa Buona notizia è legittimo porsi una domanda: la Chiesa di cui facciamo parte è  ...apri il file...

foglietto per la Messa pieghevole testi completi messalino calendario liturgico

 

03/05/22 - santi Filippo e Giacomo

E-mail Stampa

Santi Filippo e Giacomo apostoli

messalino

Ultimo aggiornamento Domenica 01 Maggio 2022 16:36
 


Pagina 1 di 238

Login

...e lascia la tua email per ricevere la NEWSLETTER con le più importanti notizie della tua Parrocchia

Chi è online

 16 visitatori online