Parrocchia Santa Maria a Quarto - Bagno a Ripoli

SITO IN COSTRUZIONE

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Benvenuto in Parrocchia

03/03/24 - 3a domenica di quaresima

E-mail Stampa

IIIa domenica di Quaresima - anno B

«13Andate a imparare che cosa vuol dire:
Misericordia io voglio e non sacrifici.
Io non sono venuto infatti a chiamare i giusti, ma i peccatori»
(Mt 9, 13)

Il tempio di Gerusalemme al tempo di Gesù: da Arca a Banca
Tre mesi dopo l'uscita dall'Egitto, il popolo ebraico arrivò al deserto del Sinai e si accampò davanti al monte, dove si realizzò la più grande esperienza vissuta da Israele: l'incontro con il Signore; alle pendici del Sinai si suggellò l'alleanza fra il popolo di Dio, sua proprietà, e Dio stesso. Ed è Dio a fornire le norme che dovranno regolare il culto d'Israele e a ordinare, fornendo un progetto minuzioso e complesso, la costruzione dell'arca dell'Alleanza, segno visibile della sua presenza in mezzo al popolo che gli appartiene. L'arca era un trono fornito di stanghe perché potesse essere trasportato a braccia ed era coperta da una lastra d'oro chiamata propiziatorio. Da ambo i lati dell'arca, due cherubini d'oro tendevano le ali aperte sopra il propiziatorio e l'insieme, arca e cherubini, erano considerati il trono di Javhè da dove Dio si manifestava in modo glorioso e luminoso.
L'Arca rimaneva sempre nell'accampamento ...apri il file...

 

25/02/24 - 2a domenica di quaresima

E-mail Stampa

IIa domenica di Quaresima - anno B

52ha rovesciato i potenti dai troni,
ha innalzato gli umili;
(Lc 1, 52)

Questo passo di vangelo non è la cronaca di un evento, ma una pagina di teologia. Infatti, nella narrazione sono presenti numerosi dettagli che attengono alle caratteristiche di un'apparizione successiva alla risurrezione. In altre parole l'evangelista non ci vuole mostrare il vero volto di Gesù, ma piuttosto come sia cambiato negli apostoli il modo di vedere: essi non guardano più gli avvenimenti con gli occhi dell'uomo che abita nella pianura ma con quelli dell'uomo che vive sulla montagna.
Il brano che siamo chiamati a meditare è pieno di una luce che non può venire dall'intervento dell'uomo ma solamente da Dio.
La trasfigurazione, che la liturgia pone sempre nella seconda domenica di Quaresima, è come un bagliore che illumina la realtà di cosa sia la Quaresima. Purtroppo la tradizione, non del tutto abbandonata, impone digiuni, meditazioni di cose tristi come certe "Via crucis", con un senso di oppressione interiore che anche alcuni modi di dire fanno ben comprendere: "Lungo come
...apri il file...

 

18/02/24 - 1a domenica di quaresima

E-mail Stampa

Ia domenica di Quaresima - anno B

Signore, se porterò a buon fine questa missione, [...] potrei avere poi le ali?
Sono più di duecento anni che le sto aspettando, e già si comincia a mormorare.
- Clarence -
Guarda papà, guarda.
La maestra dice che quando suona una campana un angelo mette le ali.
- Zuzu -
(dal film "La vita è meravigliosa" di Frank Capra).

Con il consueto stile stringato Marco descrive in soli due versetti l'esperienza di Gesù nel deserto e l’inizio della sua vita pubblica.
Nel primo versetto noi, più che ascoltare una narrazione, ammiriamo un'icona stilizzata, dove, nel piccolo spazio, all'interno della cornice del deserto, trovano posto molti personaggi.
Gesù vive la vita di ogni giorno senza alcun privilegio. Il suo cammino lo porta sulle rive del Giordano a fare la fila per ricevere il battesimo di Giovanni e, subito dopo, vede lo Spirito scendere verso di lui e ode una voce dal cielo, quella di Dio, che lo riconosce come il Figlio amato. A questo punto lo Spirito, che secondo il nostro modo di pensare, avrebbe dovuto rendergli la vita più semplice, compie qualche cosa d’inspiegabile: lo sospinge nel deserto. L’uso del verbo sospingere addolcisce il significato del verbo greco ἐκβάλλω, infatti, dalla traduzione sembrerebbe quasi che lo Spirito accompagni Gesù, magari con una spintarella, come per vincere la sua ritrosia ad andare nel deserto, mentre letteralmente il verbo greco esprime l'idea
...apri il file...

 

14/02/24 - Mercoledì delle ceneri

E-mail Stampa

Mercoledì delle ceneri - anno B

Dio non guarda alle molteplicità delle azioni,
ma al modo in cui si fanno.
(papa Giovanni XXIII)

Con il Mercoledì delle ceneri inizia il tempo di Quaresima: cammino di conversione a Dio, tempo forte e realmente dedicato a cercare il senso vero dell'essere in Cristo. Si tratta di ripensare un'esperienza autentica, non di un  mero attaccamento ai riti: a Gesù  non piace l'ipocrisia,  (dal vocabolo greco ὑποκριτής che vuol dire attore, commediante), e si scaglia contro scribi e farisei perché essi con il loro comportamento cercano l’ammirazione degli altri e non sono veramente interessati al bene.
La pratica religiosa dell’elemosina, la prima delle tre pratiche giudaiche, ad esempio, in un atteggiamento ipocrita, glorifica chi la fa e umilia chi la riceve, mentre ...apri il file...

Ultimo aggiornamento Martedì 06 Febbraio 2024 11:26
 


Pagina 1 di 250

Login

...e lascia la tua email per ricevere la NEWSLETTER con le più importanti notizie della tua Parrocchia

Chi è online

 12 visitatori online