Parrocchia Santa Maria a Quarto - Bagno a Ripoli

SITO IN COSTRUZIONE

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Benvenuto in Parrocchia

04/07/21 - 14a domenica del tempo ordinario

E-mail Stampa

14a domenica del Tempo Ordinario - anno B

foglietto per la Messa pieghevole testi completi messalino calendario liturgico


Ultimo aggiornamento Giovedì 01 Luglio 2021 06:00
 

03/07/21 - San Tommaso apostolo

E-mail Stampa

San Tommaso apostolo

messalino

Ultimo aggiornamento Martedì 29 Giugno 2021 04:59
 

29/06/21 - Santi Pietro e Paolo

E-mail Stampa

Santi Pietro e Paolo apostoli

foglietto per la Messa pieghevole testi completi messalino

Ultimo aggiornamento Martedì 29 Giugno 2021 05:39
 

27/06/21 - 13a domenica del tempo ordinario

E-mail Stampa

13a domenica del Tempo Ordinario - anno B

“Turba premit,
illa tangit”
(Agostino).

In questo brano di vangelo, il linguaggio simbolico e i riferimenti biblici usati dall’autore ci stimolano a cercare di comprendere il messaggio e a porre in secondo piano la spiegazione degli eventi.
Siamo di fronte a due racconti di liberazione, uno incastonato nell’altro, che hanno due elementi in comune: il numero dodici e il sesso.
Una donna è affetta da dodici anni da una emorragia, l’altra ha dodici anni ed è morta. Queste due donne sono il simbolo d’Israele sterile, ammalato e morente che nessuno ha saputo curare.
Israele, secondo i profeti sposa di Javhè, è deputato a donare vita ma ora, com’è accaduto a queste due donne, a causa della sterilità dovuta alla malattia o alla morte, non ha più possibilità di generare vita.
In termini più generali l’umanità, avvicinandosi ogni giorno di più alla morte, si trova di fronte a un limite che potrà superare solo attraverso l’esperienza dell’incontro con Gesù.
Una vita senza orizzonte è una non vita e l’uomo che non riesce a vedere il suo futuro, per paura, si fa prigioniero del benessere, cercando di accaparrare in maniera ossessiva tutto ciò che ha a portata di mano senza badare all’altro. È così che si muore di un’altra morte prima di quella biologica.
Chi può effondere questa nuova vita nell’uomo? Gesù, il Figlio di Dio che con la morte sprigiona la vita: l’incontro con la sua umanità è vivificante.
Questo incontro è particolare, è l’opposto di quello che le religioni insegnano: non è  ...apri il file...

 


Pagina 6 di 224

Login

...e lascia la tua email per ricevere la NEWSLETTER con le più importanti notizie della tua Parrocchia

Chi è online

 21 visitatori online