Parrocchia Santa Maria a Quarto - Bagno a Ripoli

SITO IN COSTRUZIONE

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Home Liturgia Liturgia anno B (2020-2021) prime pagine (2020-2021) 06/01/21 - Epifania del Signore (pieghevole)

06/01/21 - Epifania del Signore (pieghevole)

E-mail Stampa

Epifania del Signore

«1Àlzati, rivestiti di luce, perché viene la tua luce,
4Alza gli occhi intorno e guarda:
tutti costoro si sono radunati, vengono a te.
I tuoi figli vengono da lontano,
le tue figlie sono portate in braccio.
5Allora guarderai e sarai raggiante,
palpiterà e si dilaterà il tuo cuore,…»
(Is 60, 1.4-5)

Il testo dell’adorazione di Gesù da parte dei Magi può essere letto nel modo dell'infanzia, e allora è un bel racconto che va a finire bene con grande soddisfazione di tutti, narratori e ascoltatori, mentre una lettura adulta e consapevole rivela nel brano un fine trattato di teologia.
Il termine epifania deriva dal verbo greco ἐπιφαίνω che significa mi manifesto da cui epifania (manifestazione, apparizione). Gli antichi greci usavano il termine ἐπιφάνεια per indicare la manifestazione all’uomo della divinità attraverso i miracoli, i sogni, le visioni… e ogni evento straordinario generalmente fonte di meraviglia. Le prime comunità cristiane d’Alessandria d’Egitto, intorno al 150 d.C., celebravano la nascita di Gesù e l’Epifania il 15° giorno di Tybi dell’antico calendario alessandrino che troverebbe corrispondenza nel nostro calendario il 6 gennaio. All’incirca nel III secolo d.C. le comunità cristiane dell’oriente associavano l’Epifania oltre che all’adorazione dei Magi anche al battesimo di Gesù nel Giordano e al primo miracolo di Gesù a Cana.
L’Epifania del Signore con la narrazione dei Magi si trova solo in Matteo che, oltre ad essere uno scrittore avvincente di episodi che riguardano la vita di Gesù, è anche un profondo teologo.
Per quanto riguarda la redazione del vangelo di Matteo, avvenuta all’incirca nel 70 d.C., possiamo osservare che originariamente il messaggio apostolico verteva sulla morte, la resurrezione e la glorificazione di Gesù. In un secondo momento il nucleo si arricchì con gli episodi che nelle vicende già narrate lo precedevano immediatamente e la narrazione del sepolcro vuoto; successivamente, hanno trovato posto gli avvenimenti della vita di Gesù e i suoi insegnamenti e, infine, si sono aggiunti i vangeli dell’infanzia.
Dobbiamo anche tenere in considerazione che nel periodo in cui Matteo scrive il vangelo, il popolo ebraico, con la distruzione di Gerusalemme e del Tempio da parte dei romani, cerca di ...apri il file...

foglietto per la Messa pieghevole testi completi messalino