Parrocchia Santa Maria a Quarto - Bagno a Ripoli

SITO IN COSTRUZIONE

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri

10/01/21 - Battesimo del Signore

E-mail Stampa

Battesimo del Signore

"E' più facile spezzare l'atomo
che le credenze di un uomo"
(A. Einstein)

Se si legge il vangelo come cronaca di avvenimenti, questo brano comporta dei problemi di non poco conto fra cui il più evidente è che Gesù si sottoponga a un battesimo per il perdono dei peccati.
Il controsenso era avvertito già dai primi cristiani perché sarebbe stato come ammettere, cosa impossibile, che Gesù avesse peccato. Anche nel confronto fra le versioni dell’evento riportate dai quattro evangelisti, emerge l’imbarazzo; infatti, l’episodio, a parte la redazione di Marco che è l’evangelista più immediato e manifesta una teologia non molto sviluppata rispetto agli altri, è trattato come un evento d’importanza relativa. L’evangelista Giovanni non riporta il battesimo, ma testimonia di aver visto lo Spirito discendere come colomba su Gesù e per questo lo riconosce come colui che battezza nello Spirito Santo. Anche Matteo, che scrive per i cristiani che provengono dal giudaismo, riferisce la notizia senza particolare rilievo e Luca più che sul battesimo pone l’accento su Gesù che prega e sulla sua investitura messianica.
Il riferimento al battesimo di Gesù nella liturgia è stato introdotto in molte regioni cristiane nell’VIII secolo con l’ottava di Natale, dove si leggeva il brano di vangelo. Nella chiesa d’oriente il battesimo fa parte delle tre teofanie e precisamente: la manifestazione del Signore nella visita dei Magi rappresentanti il mondo pagano, la manifestazione nel battesimo, dove Gesù è presentato come Figlio e Messia e quella nelle nozze di Cana, dove egli manifesta la sua Gloria.
Nel calendario romano la festa del Battesimo del Signore è inserita con il concilio ecumenico Vaticano II, la cui riforma liturgica del 1969, stabilisce anche che sia celebrata la domenica successiva all’Epifania.
Molte sono le incongruenze che s’incontrano leggendo i vangeli e che noi dobbiamo accettare, anche se ora non si comprendono. Fra queste si ricorda la scelta di Maria come Madre del Figlio di Dio, avvenuta fuori dal territorio sacro della Giudea, o la nascita del Salvatore lontano dal tempio e dai luoghi sacri. Oggi Gesù si trova in fila con i peccatori per farsi battezzare, domani si scaglierà contro il potere religioso-politico, prediligerà i poveri e disprezzerà i ricchi. Così, considerato figlio illegittimo, frequentatore di prostitute, pubblicani e lebbrosi, muore nudo sulla croce come un malfattore. È questo il Figlio di Dio?
Per meglio comprendere gli eventi descritti dal brano del vangelo, è importante sapere che Marco, a differenza di Matteo e Luca, ha interpretato la vita di Gesù come un viaggio che dal Giordano lo porta a Gerusalemme. Durante questo viaggio Gesù ...apri il file...

foglietto per la Messa pieghevole testi completi messalino calendario liturgico